GEFRAN.

GEFRAN

Gefran, azienda leader nel settore dei componenti per l'automazione e sistemi per il controllo dei processi industriali, nell'affrontare il problema della cyber security, attraverso la consulenza di Digiway ha adottato la soluzione Libraesva Email Security Gateway per proteggere le proprie caselle di posta da malware, ransomware, phishing, business email compromise, virus e dalle nuove minacce zero-day.


LA SFIDA
Nel 2017 Gefran ha intrapreso un progetto denominato “Security 360”.
Il progetto Security 360 nasceva dalla consapevolezza di dover affrontare le nuove minacce nell’area della cyber security che sempre più stanno creando problemi alle aziende e che richiedono nuove tecnologie per difendere il business.

Per gestire il problema in modo efficace è stato definito un progetto che coprisse vari aspetti legati alla sicurezza.
L’azienda ha così deciso di procedere allo sviluppo del progetto pianificando test VA e intrusion e prevention systems con remediation plan per poi valutare nuove soluzioni per email security e antivirus end point, nuovi firewall con soluzione UTM ed nuova versione del sistema di monitoraggio.
In merito alla posta elettronica, l’obiettivo del progetto era selezionare una soluzione efficace, di rapida implementazione, che permettesse di integrare molti domini di posta, in maniera scalabile, in base alle specifiche esigenze e alla diffusione su scala mondiale di Gefran.
In passato erano stati fatti altri tentativi di implementazione con soluzioni corporate, ma con scarsi risultati: anche a fronte della difficoltà di gestire il traffico dati tramite il datacenter italiano si era reso necessario ripiegare su soluzioni locali, di difficile gestione.

Davide Bettera, Direzione ICT Gefran, ha dichiarato: “Dopo aver fatto un’attenta analisi di mercato, Libra Esva è apparsa la soluzione più promettente. Incoraggiati anche dalla disponibilità della trial gratuita di 30 giorni, abbiamo deciso di mettere alla prova la soluzione nella sede in Cina, per evidenziarne da subito eventuali mancanze e limiti dovuti alle forti differenze ed alle sfide che il contesto cinese presenta”.
In questo contesto, sono apparse immediatamente armi vincenti la semplice integrabilità con l’ambiente applicativo e di posta, IBM Domino, e la rapidità d’implementazione.
Con il supporto e la collaborazione di Digiway, Partner Libraesva che ha seguito Gefran, è stato possibile apprezzare l’efficacia e l’efficienza della soluzione scelta.
La fiducia nella soluzione è nata sin dai primi approcci, ma solo dopo test approfonditi la Direzione ICT ha avuto la certezza di aver individuato il prodotto che avrebbe potuto impiegare worldwide.

“Libra Esva - continua Bettera - oltre a soddisfare a pieno le nostre esigenze nell’identificazione dello spam senza creare preoccupazione per i falsi positivi, ci ha svelato nuove opportunità di prevenzione delle minacce. Ha infatti reso l’azienda praticamente immune agli attacchi di phishing e spear phishing, mediante la URL Sandbox, la Quicksand e la protezione anti-whaling”.

Queste minacce, spesso chiamate “zero day” proprio per la loro comparsa improvvisa, sono le più temute nei contesti con molti addetti che non sono tutti necessariamente “informatici” o esperti di security.
La possibilità di governare completamente l’installazione locale, allineata con la sua copia in cluster nel cloud, e la possibilità di integrare una seconda installazione nel plant produttivo in Cina, per una maggiore efficacia del sistema, sono stati elementi ulteriori di una decisione che era sempre più razionale e supportata dai dati riscontrati.
L’appliance virtuale di Libraesva ha permesso di coniugare l’utilizzo di un prodotto corporate, gestito dalla sede Italiana, con le migliori performance derivanti da una installazione locale: l’abbinamento cercato da tempo e che oggi funziona senza problemi.

Oggi - conclude Bettera - il deployment di Libra Esva è completo a livello di gruppo e non richiede manutenzione se non per tenere la piattaforma aggiornata con le release che periodicamente vengono rilasciate dai laboratori lecchesi per respingere le nuove minacce e mantenerci al sicuro.

Storie di successo

ACBGroup, società che riunisce sotto il marchio ACB un sistema integrato di Studi professionali di Commercialisti e Avvocati, ha conferito a Digiway l'incarico di gestire la nuova infrastruttura applicativa. Il nuovo portale ne è la base. Il portale, basato su HCL Domino, è stato attivato in tempi davvero rapidi ed eroga servizi agli studi associati distribuiti in tutta Italia.

ComoNExT, il famoso e prestigioso Innovation Hub comasco, ha adottato, da anni, una soluzione di signature dei messaggi di posta elettronica con gestione centralizzata, realizzata da Digiway attraverso l'uso di Crossware Mail Signature. C.Next, la nuova holding istituita per riprodurre le esperienze di Como NExT in altri Hub in Italia, ha approvato e fatto proprie queste scelte tecnologiche che coinvolgono Digiway anche per il supporto dei sistemi HCL Domino di C.Next.

La famosa società farmaceutica milanese, Dott. Ciccarelli si è affidata a Digiway per il fine tuning e la manutenzione proattiva della sua server farm Domino. Ha successivamente scelto con noi anche la piattaforma Crossware con cui gestire la signature in MS Office 365.

Gefran, azienda leader nel settore dei componenti per l'automazione e sistemi per il controllo dei processi industriali, nell'affrontare il problema della cyber security, attraverso la consulenza di Digiway ha adottato la soluzione Libraesva Email Security Gateway per proteggere le proprie caselle di posta da malware, ransomware, phishing, business email compromise, virus e dalle nuove minacce zero-day.

Marbo, società dell'ìndustria chimica, con la consulenza e il supporto di Digiway, ha ottimizzato la gestione del tempo e delle risorse interne, soprattutto nei reparti di vendita, implementando il calendario condiviso OnTime Suite. Con il risultato di migliorare l'efficienza operativa e la collaborazione interna.

Marzotto Investment House, società di intermediazione mobiliare operante in Capital Markets, Asset Management Research ed Advisory ha scelto Digiway per la manutenzione evolutiva e Implementazione del suo gestionale M-Advise.
Sviluppato in tecnologia HCL Domino, il gestionale consente la formulazione di consigli in materia di investimento, in base alle caratteristiche dei portafogli clienti ed il monitoraggio della clientela.

Novotex SPA, industria chimica italiana con sede in Gaggiano (MI) operante nel mercato internazionale, ha incaricato Digiway di realizzare una soluzione per la condivisione di informative che il fornitore chimico deve portare a conoscenza dei propri clienti, valorizzando il framework HCL(IBM) Domino, già presente in azienda. Il successo della prima applicazione ha poi aperto la via ad altri importanti sviluppi nella medesima tecnologia.

Qualitas Commercialisti Associati, Studio di Dottori Commercialisti in grado di offrire consulenza ed assistenza in ambito societario, fiscale, contrattuale, pre-concorsuale e concorsuale basata in Lombardia, ha incaricato Digiway di amministrare la propria piattaforma HCL (IBM) Domino e manutenere la posta e le applicazioni in uso. Nel corso della collaborazione ha adottato Pec Manager di Digiway.

Gruppo internazionale leader del settore Vending Machine, con sede in Italia, che produce distributori automatici per bevande calde, fredde e snack. La consulenza Digiway opera a supporto della Direzione Sistemi di Rhea Vendors Group in ambito sistemistico, supporto utenti e sviluppo applicazioni software basate prevalentemente su HCL Domino.

Studio Professionale Associato di Piacenza, specialista in finanza ordinaria e straordinaria d'impresa e tax planning internazionale, ha scelto Digiway per ottimizzare l' impiego delle applicazioni di Collaboration HCL (IBM). In particolare l' installazione di HCL(IBM) Connections soluzione mediante la quale lo Studio collabora con i propri Clienti e manutenzione applicazioni Domino.

EHCO - Villa Esperia sceglie Email security di LIBRAESVA. Il gruppo che si è sviluppato dalla Casa di Cura Villa Esperia, centro ospedaliero nel cuore delle verdi colline dell’Oltrepò Pavese, ha scelto Digiway per rendere più sicuro il processo di gestione della posta elettronica. In questo contesto la protezione dai virus e dai malware assume una notevole rilevanza poichè il corretto recapito della posta elettronica entra a far parte di processi ad elevata criticità.

Leader nello sviluppo e nella produzione delle ghise austemperate che nascono da un robusto processo integrato nello stabilimento di Minerbe (VR), Zanardi Fonderie ci ha affidato l'assessment del parco applicazioni HCL (IBM) Domino per valutarne l'impatto sul cambio di ERP ed in seguito il supporto del proprio mondo applicativo HCL

Contattaci

Vuoi avere informazioni sulle nostre soluzioni o i nostri servizi? Compila il modulo, verrai ricontattato dal nostro team.

Richiesta ContattoPrenota Appuntamento
Logo Digiway
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità come illustrato nella Cookie Policy. Puoi accettare o rifiutare tutti i cookie in una volta sola, utilizzando i pulsanti nella parte inferiore di questa finestra oppure personalizzare la scelta.